4 Replies Latest reply on Jun 1, 2020 12:12 AM by Giodomi

    Logica lato network prima di creare vm

    Pabloito9910 Lurker

      Vengo da altri mondi di virtualizzazione (Xen in primis)

      volevo saper se il mio modo di ragionare per la conf di esxi è corretta.

      Ho un server con 4 porte lan

      volevo fare 2 bond:

      1 eth0+eth1 : management

      2 eth2+eth3 : Trunk per far passare tutte le vlan che mi interessano sulle vm

       

      Lato switch non configuro nessun etherchannel o lacp: metto:

      eth0 e eth1 su due porte untagged sulla vlan di mng

      eth2 e eth3 su due porte dove taggo le vlan che mi interessano

       

      Fin qui ha tutto questo senso?

       

      Continuo.

      lato conf esxi

      configuro due vswitch:

      1) quello di defualt, vswitch0 con

      VMkernel con IP di management (VLAN ID:0)

      VM Network sempre VLAN ID:0 senza niente

      che avrà due uplink, eth0 ed eth1

       

      2) vswitch1 dove creerò tanti portgroup quante vlan avrò bisogno.

      avrà 2 uplink eth2 ed eth3, che come detto andranno su 2 porte in trunk sullo switch dove taggerò le stesse vlan dei portgroup

       

      IL mio dubbio è : esiste una best practice per configurare la network su vmware? E' meglio fare tutto con un unico vswitch che insiste su 4 porte con le vlan taggate?

       

      Grazie e scusate se ho scritto eresie.

       

       

       

       

       

       

       

        • 1. Re: Logica lato network prima di creare vm
          Giodomi Enthusiast

          CIao Pabloito9910,

           

          non hai scritto eresie quello che hai fatto ha perfettamente senso.
          Infatti come scritto nelle best practices network vmware dice:

           

           

          To physically separate network services and to dedicate a particular set of NICs to a specific network service, create a vSphere standard switch or vSphere distributed switch for each service. If this is not possible, separate network services on a single switch by attaching them to port groups with different VLAN IDs. In either case, confirm with your network administrator that the networks or VLANs you choose are isolated in the rest of your environment and that no routers connect them.

           

          Se possibile cercherei di incrociare le 4 quattro NIC un esempio:

           

          ho due schede network da a 10gb dual port, metterei su ogni scheda un uplink "management" per il traffico del vmkernel (vSwitch0) e una porta invece "trunk" per il traffico VM (vSwitch1) e così anche nell'altra scheda fisica così da non avere il single point of failure nelle schede network. fammi sapere se è chiaro.

          • 2. Re: Logica lato network prima di creare vm
            Pabloito9910 Lurker

            Ciao ,

            grazie per la risposta. Volevo chiarirmi le idee prima di cominciare a creare vm e a virtualizzare macchine fisiche presenti dal cliente.

             

            X la seconda parte, credo di aver capito:

            Se avessi 2 schede di rete separate da 2 porte ognuna,

            meglio non dedicare un' intera scheda con le sue 2 porte al mng e l'altra intera scheda con le sue 2 porte alle vlan,

            ma meglio, per ogni scheda: 1 porta per la mng e l'altra per il trunk, così se si guasta una scheda, le vm continuano a funzionare e posso sempre raggiungere il server.

            Qui però ho solo 1 scheda con 4 porte (forse sono addirittura sulla scheda madre).

             

            Grazia ancora per il chiarimento.

            • 3. Re: Logica lato network prima di creare vm
              Lonati Enthusiast

              CIao  Pabloito9910 ,
              dato che hai una sola scheda con 4 porte eth.,non puoi fare una ridondanza quindi qui parlerò solo di ottimizzazione del traffico...
              Il consiglio è quello di assegnare allo switch0 solo un uplink, giusto per la vmkernel port di management.


              Poi crei un altro switch , switch1. a cui assegnerai le restanti 3 porte fisiche come uplink.
              Infine, sempre sullo swirch1, crei tante port group quante sono le vlan che vuoi gestire: Ad ogni portgroup la sua vlan.

               

              Ma non è finita qui, devi decidere quale algoritmo di load balancing usare lo smistamento del traffico tra i 3 uplink.


              Se hai uno switch FISICO che supporta LACP (IEEE 802.3ad) di tipo statico, allora crei un team di 3 porte a cui corrisponderanno le connessioni provenienti dallo switch1.
              Quindi sullo switch1 imposti l'algoritmo "IP hash".
              In questo modo ogni singola VM utilizzerà tutti e tre gli uplink per uscire verso IP di destinazine diversi.

               

              Se è un server di produzione ti consiglio di inserire diverse schede di rete e ridondare su diversi switch.

               

              Spero di essere stato chiaro e utile

               

              That's all folks!

              • 4. Re: Logica lato network prima di creare vm
                Giodomi Enthusiast

                Ciao Pabloito9910,

                 

                figurati è un piacere, Se hai solo una scheda con le 4 porte allora le tue opzioni sono quella di ottimizzare il traffico così come suggerito da Lonati, assegnando al traffico di managment una o due nic e decidendo poi il Load Balancing method per il traffico VM e successivamente se vuoi implementare LACP.

                Il mio consiglio è di iniziare con una configurazione semplice, senza LACP se poi vi è la necessità la puoi implementare così come suggerito così da avere un miglior utilizzo del network.

                 

                Se hai altri dubbi non esitare e chiedi pure, Buon Lavoro

                 

                Ciao