5 Replies Latest reply on May 31, 2011 12:47 AM by exalab

    VMware via Samba, si può?

    exalab Lurker

      Salve a tutti,

      sono un novellino e ho una domanda....forse stupida.

      Devo consolidare 3 server e vorrei fare una "sorta" di alta affidabilità meno costosa di quella ufficiale, la mia idea è questa, 2 macchine identiche con uno storage in comune, non una SAN via iSCSI ma usare un disco di rete via Samba....è possibile? In questo caso risparmierei sia sulla SAN iSCSI sia sulle schede PCI di connessione che costano un occhio, se fosse possibile dite che la velocità di accesso ai dati sarebbe troppo lenta?

       

      Grazie

      Stefano

        • 1. Re: VMware via Samba, si può?
          JohnnyMaynard Enthusiast

          Se c'è una cosa che ho imparato a mie spese è quella di non fare esperimenti e accrocchi in produzione per risparmiare pochi euro.

          Meglio spendere qualcosa in più ma andare a letto e in ferie tranquillo.

          A parte questa premessa, non è possibile fare quello che dici, non credo che VMware supporti Samba.

          Per fare una cosa "grezza" potresti avere 2 server, uno attivo e l'altro no, fare il backup con ghettoVCB e copiare i file via rete (SCP) sull'altra macchina.

          In questo modo se la macchina 1 schianta vai sulla 2 e accendi le macchine dall'altra parte.

          Altrimenti (è la soluzione consigliata) compri una licenza Essential Plus (che costa 2000€) e uno storage condiviso e hai l'alta affidabilità in modo nativo

          • 2. Re: VMware via Samba, si può?
            ldelloca Master
            vExpert

            Ciao,

            CIFS/SMB non è tra i file systems supportati da ESX. Gli unici supportati sono VMFS (in locale o su block device di rete) oppure NFS.

            Al massimo quindi metterei un file system nfs da condividere.

            Però do pienamente ragione a JohnnyMaynard: appoggiare una struttura vmware su sistemi "alla buona" può condurre solo a un grande disastro, dato che si va ad accorpare sistemi che nel fisico occupavano server diversi, su un unico sistema virtualizzato, che diventa un single point of failure che per assurdo prima non avevamo.

             

            Ci sono sul mercato ottimi storage iscsi a prezzi accessibili, e per inizializzarli bastano le schede di rete gigabit tra le molte supportate da vmware.

             

            Altrimenti, con solo due nodi, si può anche pensare ad usare lo storage locale di entrambi e replicare in modo incrociato le VM.

             

            Ciao,

            Luca.

             

             

            --
            Luca Dell'Oca
            [Assegnare punti a una risposta utile è un modo di dire grazie]
            • 3. Re: VMware via Samba, si può?
              Tinto1970 Master

              Però do pienamente ragione a JohnnyMaynard: appoggiare una struttura vmware su sistemi "alla buona" può condurre solo a un grande disastro,

               

              aggiungerei... cioè toglierei 'vmware' e metterei 'qualsiasi infrastruttura di virtualizzazione'. Perché spesso chi vuole fare le nozze con i fichi secchi utilizza altri hypervisor gratuiti ma il problema di avere un hardware adatto ce l'hanno anche (soprattutto) loro

              • 4. Re: VMware via Samba, si può?
                exalab Lurker

                Sono d'accordo pienamente con tutti voi....meglio spendere e stare tranquilli, se però posso far risparmiare qualcosina al cliente, non sarebbe male, sempre nei limiti della decenza, ovvio....le 2 soluzioni di Luca mi sembrano entrambe ottime, solo che non capisco cosa intendi per "inizializzare" lo storage con una scheda rete....cioè ci sono delle SAN collegabili al server tramite cavo rete? Se così fosse sarebbe perfetto, posso far puntare entrambe le macchine allo storage esterno, quando una macchina cade, il cliente accende l'altra e tutto riparte....

                 

                e cmq...una SAN  iSCSI credo sia più che sufficiente, una scheda iSCSI è abbastanza accessibile

                • 5. Re: VMware via Samba, si può?
                  ldelloca Master
                  vExpert

                  Ciao,

                  beh scusa iscsi come lo inizializzi? Con una scheda di rete ovviamente.

                   

                  Se devi fare un progetto low-cost, iscsi o nfs sono scelte obbligate secondo me:

                   

                  Prendi due schede di rete dual port, solitamente una è in piastra e ne aggiungi una seconda.

                  Fai un trunk tra la prima porta della motherboard e la prima sul bus pci, e qui ci fai girare lan e management.

                  Fai poi un secondo trunk tra le seconde porte, e qui ci fai girare iscsi.

                  Con questa configurazione puoi già avere uan buona resistenza, ovviamente facendo passare i due percorsi su due switch differenti.

                  Da qui in poi è un ovvio continuo miglioramento aggiungendo potenza e/o ridondanza dove serve.

                   

                  Ciao,

                  Luca.

                   

                   

                  --
                  Luca Dell'Oca
                  [Assegnare punti a una risposta utile è un modo di dire grazie]